REVISIONE DELLA PIANTA ORGANICA: un fallimento

La macchina amministrativa del comune di Laives, a parere di un importante esponente della maggioranza, non è adeguata a seguire e realizzare la nuova piazza: eppure in passato non abbiamo sentito levarsi voci preoccupate quando si parlava della cittadella dello sport, opera senz’altro molto più impegnativa.

Se poi riflettiamo che si è proceduto ad una rivisitazione della pianta organica inserendo delle nuove figure e ristrutturando una parte degli uffici proprio per rendere più efficace il lavoro del personale comunale e contemporaneamente evitare il ricorso a consulenze ed incarichi esterni, allora pare evidente che ci troviamo di fronte ad un fallimento.

Probabilmente le critiche avanzate dal personale non erano del tutto infondate se oggi si riconosce che gli uffici non sono in grado di gestire alcunchè e che occorre “creare un’ unitá organizzativa straordinaria per scorporare lo sviluppo di tale progetto da quella che é l’attivitá “ordinaria” nel settore dei lavori pubblici”.

L’intervento sulla pianta organica è infatti servita innanzitutto a ristabilire equilibri inopinatamente alterati già al tempo della giunta Polonioli e non a dotarsi di una struttura organizzativa in grado di seguire in proprio i progetti comunali, ottenere un risparmio di risorse economiche ed un impiego ottimale dei propri dipendenti.

Osservatorio politico per l’alternativa – Laives

————————————————–

ALTO ADIGE – SABATO, 16 GIUGNO 2012

Il Pd torna a premere per realizzare la nuova piazza

Campo: «Non è un vezzo ma un progetto imprescindibile» Dalsass (Svp): «I residenti pretendono più chiarezza»

di Bruno Canali

LAIVES Il summit di maggioranza dell’altra sera a Laives, non è servito tanto per fissare nuove priorità, quanto per ribadire quelle già inserite ufficialmente nel programma della coalizione. Adesso ogni partito farà le proprie valutazioni su ciò che è uscito dall’incontro con la giunta. In testa alle priorità quindi rimangono stabilmente piazza e riqualificazione di via Kennedy e a seguire tutto il resto, con scuola di Pineta, riqualificazione di San Giacomo, lido e zone da riaprire. A proposito di piazza, queste le considerazioni di Mirko Campo (Pd): «Certo non sará semplice realizzarla, ma la piazza é il luogo centrale di un qualsiasi borgo. E a Laives serve affinché si possano sviluppare le relazioni sociali, indispensabili per creare comunitá. É una grande sfida per questa amministrazione e per la giunta in particolare, ma é semplicemente imprescindibile. Non é un vezzo, come non lo sono molte altre istanze che spesso giungono anche fuori da quelli che sono i punti programmatici, ma dopo aver realizzato l’attuale municipio e la nuova chiesa si deve fare uno sforzo per completare il centro di Laives. Oggi le normative di riferimento offrono molteplici possibilitá per attrarre capitali privati, anche se il loro utilizzo non é cosí diffuso nella nostra Provincia. Sará necessario creare un’ unitá organizzativa straordinaria per scorporare lo sviluppo di tale progetto da quella che é l’attivitá “ordinaria” nel settore dei lavori pubblici e anche per far questo vi sono oggi le possibilitá. Infatti, per gestire il rapporto pubblico/privato le attuali strutture potrebbero non essere adeguate ed essendo la realizzazione della piazza un’opera straordinaria per Laives, straordinaria deve essere anche la struttura che gestirá tale iter, anche perché se non si fissano a breve tempi certi, vi é un doppio rischio: da una parte che i capitali privati “fuggano” e dal lato politico che emergano dubbi in relazione all’impegno che si sta mettendo nel raggiungimento di tale obiettivo». Parole condivise anche dal coordinatore del Pd comunale, Andrea Gerolimon. «Fissare i tempi, posto che c’è molto da fare – sottolinea anche Hans Joahim Dalsass, Obmann Svp – con realismo, per dare risposte chiare alla nostra comunità», mentre per Giorgio Zanvettor, assesosre dei Verdi, «i punti programmatici sono quelli già stabiliti e adesso si tratta di andare avanti dopo un’analisi all’interno di ciascuno die partiti di maggioranza».

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicati, Rassegna stampa, Riflessioni e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...